Lo Statuto Del Mondo Libero

"Dobbiamo liberarci dai nostri limiti immaginari."

57,518 Firme

Into The Open Economy - Free eBook for all Charter signatories
How would a free world work? Everything you need to know in our free ebook. Download it free when you sign the Charter. Buy paperback on Amazon

Che cos'è Lo Statuto Del Mondo Libero?

Lo Statuto Del Mondo Libero è una dichiarazione di principi che ha il potenziale di ottimizzare la vita sulla Terra per tutte le specie, di sradicare la povertà e la sofferenza e aiutare il progresso.

Né politici né religiosi, questi dieci brevi principi potrebbero essere la base per una società nuova e avanzata che non usa denaro, è libera, equa e sostenibile. Essi sono basati soltanto sulla Natura, il buon senso e la sopravvivenza.

Attualmente Lo Statuto Del Mondo Libero è ampiamente considerato la successione logica ai meccanismi difettosi della società odierna e un passo naturale nella nostra evoluzione.

Perché ne abbiamo bisogno

Se non te ne sei accorto, il mondo è diventato un posto molto ostile. Ottenere i beni di prima necessità è diventato veramente difficile per molti di noi ed è letteralmente impossibile per milioni di persone ogni anno.

Non è necessario che sia così.

In quanto specie predominante, noi umani non siamo riusciti a riconoscere la grande responsabilità che deriva dalla nostra grande conoscenza e dal nostro potere. Il denaro ha seriamente distorto la nostra visione del mondo e ci ha distratto da ciò che è genuinamente importante.

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la sopravvivenza: acqua, cibo, aria, energia, biodiversità, compassione è stato pregiudicato dal fatto che attribuiamo al profitto una priorità superiore rispetto alla Natura. La Natura non produce e non negozia. Se la combattiamo costantemente, la Natura vincerà. In altre parole, l'umanità - e innumerevoli altre specie innocenti - potrebbero andare incontro all'estinzione.

È giunto il momento di fare alcune modifiche radicali al nostro modo di vivere, che è diventato sia insostenibile che ingiusto. Crediamo che adottare i principi dello Statuto Del Mondo Libero sia il primo cruciale passo che l'umanità deve ora fare per proteggere e preservare noi stessi e il nostro pianeta.

Cos'ha il mondo che non va?

In una parola: il denaro. Il nostro sistema monetario di scambio attualmente dà priorità alla stabilità e alla crescita finanziaria piuttosto che alla sopravvivenza e al progresso. Mentre un tempo è stato un utile strumento, il denaro oggi è diventato incompatibile con la vita stessa e crea molti più problemi di quanti ne risolva. Possiamo raccogliere questi problemi in quattro categorie principali:

1. Iniquità e Ingiustizia

Nel mondo di oggi, un pugno di persone ha enorme benessere, influenza e libertà, mentre la grande maggioranza è oppressa dal debito, dal lavoro e dalla povertà; con poco o nessun peso nelle questioni mondiali. Questo squilibrio è chiaramente iniquo e non può più essere semplicemente accettato come normale.

Milioni di persone ogni anno nascono in una vita di povertà e fame, anche se abbiamo le risorse e la tecnologia per dare sostentamento e riparo a tutti se lo vogliamo.

Produrre con ampi sprechi alimenta un appetito insaziabile per risorse naturali limitate come il petrolio, il rame, l'oro ecc. Dato che queste scarse risorse si trovano solamente in alcuni stati, ne derivano inevitabilmente sfruttamento e conflitti internazionali.

Alcune aree del mondo soffrono condizioni climatiche estreme e sono prive di terreno coltivabile o acqua potabile, tuttavia sono per lo più dimenticate dalle nazioni più ricche per il fatto che non hanno qualcosa di valore da contribuire all'economia mondiale.

Il denaro, per definizione, crea iniquità e ingiustizia.


2. Sprechi e Inquinamento

Le aziende manifatturiere necessitano di un costante ricambio di prodotti per trarre profitto. Dal punto di vista finanziario non ha senso realizzare prodotti che durano davvero. Per il flusso monetario è meglio continuare a produrre beni monouso che alla fine devono essere rimpiazzati - a prescindere dallo spreco di risorse naturali e dall'inquinamento che ciò causa.

Molte società, attraverso astuta pubblicità, spendono ogni anno milioni nella creazione di un mercato per prodotti inutili e dispendiosi. Questo crea una cultura del consumismo e un'illusione di crescita "illimitata" che è irreale, insostenibile e semplicemente deve cessare prima o poi.

Sappiamo che il petrolio è un agente inquinante tossico che produce diossido di carbonio, tuttavia continuiamo a usarlo perché è conveniente; nonostante abbiamo a disposizione energia rinnovabile abbondante e pulita attorno a noi.

Gli alberi, che producono ossigeno, vengono saccheggiati in modo irresponsabile per il legno che danno, mentre gli aerei scaricano ogni anno milioni di tonnellate di gas velenosi nella nostra aria.

La nostra disattenzione verso la Natura ci sta lentamente avvelenando e soffocando.


3. Debito e Disoccupazione

Oggi, quasi ogni paese al mondo ha debiti così ingenti che i governi ora sono forzati a chiedere altri prestiti, spendere di meno o stampare moneta per far quadrare i loro bilanci. Realisticamente, nessuna di queste opzioni è sostenibile.

Stampare denaro produce svalutazione, il che significa che il potere d'acquisto scende. Inoltre, poiché lo stesso viene introdotto nell'economia sotto forma di debito, è soggetto ad interessi. Dato che il denaro per pagare questi interessi non esiste nemmeno, alla fine si deve ricorrere ad un altro debito - e più interessi!

I tagli alla spesa pubblica significano tagli al lavoro, quindi maggior disoccupazione. Le aziende sostituiscono continuamente lavoratori con macchinari che possono lavorare più rapidamente e più economicamente, per incrementare la produttività e i profitti.

L'impiego pagato è l'ossigeno del sistema monetario. Senza di esso, quello che otterrete sono più debiti. Questo circolo di disoccupazione e indebitamento porterà alla fine al collasso monetario globale.


4. Ostacolo al Progresso

Il progresso umano è soffocato dal costo. La ricerca pura o i coraggiosi sforzi scientifici sono sottopagati o vengono sorvolati se non portano profitto.

Professionisti altamente qualificati o talentuosi vengono attratti con salari generosi a sviluppare prodotti redditizi ma dispendiosi. Al contrario, la carriera di molte persone talentuose viene frenata dalla mancanza di un'adeguata educazione o di finanziamento per il loro lavoro.

Nuove invenzioni vengono insabbiate dalle leggi sui brevetti che intralciano l'ulteriore sviluppo o il miglioramento da parte di altri innovatori e alcune volte richiedono anni per raggiungere il pubblico. Molti brevetti utili giacciono dormienti per mancanza di fondi o per deliberate strategie di mercato.

Le società cercano di proteggere i loro marchi e i profitti futuri creando intenzionalmente prodotti che sono incompatibili con altre marche o tecnologie. Questo crea un' inutile duplicazione di prodotti e frustra il cliente finale.

Il denaro non è un ostacolo per il progresso in un mondo dove non si usa il denaro.


Queste sono solo alcune ragioni per cui il denaro - che noi abbiamo creato - è diventato uno dei principali ostacoli alla nostra sopravvivenza e al nostro progresso. Guardando la nostra società e la cultura moderna dal punto di vista della Natura, si comincia presto a vedere quanto distanti e incoerenti siamo diventati nei confronti di ciò che veramente ci sostiene.

Non possiamo ignorare la nostra stessa natura e biologia.

Di chi è la colpa?

E' importante riconoscere che nessuno è veramente da biasimare per tutti questi problemi. Il sistema adottato dalla nostra società è cresciuto in questo modo nel corso del tempo. Attribuire responsabilità, anche se apparentemente giustificate, non ha nessuno scopo utile e crea solo avversità.

Molti biasimano le banche, le multinazionali, i governi o la gente che ci lavora, ma queste non sono persone cattive o avide. Sono gente comune che reagisce in un ambiente di scarsità - scarsità di denaro, nello specifico.

L'avidità è un riflesso umano alla scarsità. Se le scorte di qualcosa necessario per vivere sono limitate, se ne vorrà istintivamente il più possibile, perché è bene per la sopravvivenza. Se possiamo eliminare la scarsità, possiamo eliminare l'avidità.

Sotto pressione

Dobbiamo liberarci dai nostri limiti immaginari.

Siamo arrivati al punto di non fidarci del nostro comportamento naturale a causa delle abitudini conflittuali a della pressione cui siamo assoggettati.

I media attuali promuovono stili di vita irraggiungibili ed edonistici, mentre le religioni insegnano moderazione a castità. Le grandi società spendono milioni per rendere affascinanti cibi pieni di grassi e zuccheri, mentre i medici mettono in guardia sull'obesità. I governi annunciano tagli ai conti pubblici, mentre salvano dal fallimento grandi aziende. Ovunque volgiamo lo sguardo veniamo bombardati con pubblicità di prodotti che non possiamo permetterci. La società, nel suo complesso, è piuttosto confusionaria e contraddittoria.

I tassi di criminalità salgono - ma non perché più persone sono cattive - perché le condizioni di vita delle persone stanno peggiorando, le opportunità di impiego calano e tutti sono in competizione per la sopravvivenza.

Va ricordato che l'uomo è pur sempre un animale - per quanto molto avanzato - e come qualsiasi animale può aggredire se viene maltrattato, messo alle strette o confuso.

Non abbiamo più bisogno di fare questo a noi stessi.

È tempo di districare l'essere umano dalla sua tela di metodi e ideologie obsoleti e concentrarci sul nostro comune obiettivo di sopravvivenza, progresso e libertà.

Dobbiamo liberarci dai nostri limiti immaginari.

Qual è lo scopo dello Statuto

Lo Statuto del Mondo Libero prepara dieci affermazioni molto semplici che sono in sintonia con la Natura, il buon senso, l'equità e la sostenibilità. In essenza, questi dieci principi guida sono i nostri requisiti minimi per la sopravvivenza e il progresso.

Quando il popolo avrà compreso che una società priva di denaro può funzionare, diverremo naturalmente più positivi nelle nostre azioni, più cooperativi, compassionevoli e produttivi.

Il nostro attuale sistema di frontiere monetarie, sociali, ideologiche e territoriali è immaginario ed è chiaro che non può funzionare per noi e per il nostro pianeta. I principi dello Statuto, che è fondato sulla Natura, farebbe svanire questi confini immaginari con soltanto poche semplici riflessioni sul rispetto reciproco l'uno per l'altro e per la nostra casa planetaria.

Una volta che avremo superato i nostri obsoleti processi decisionali basati su speculazione e dettami, e quando avremo rimosso i confini immaginari, ci renderemo conto che i nostri unici problemi sono di natura tecnica. Es.: Come ci manteniamo tutti usando il pianeta nel modo migliore? Solo quando ci saremo liberati dei nostri metodi e ideologie contrastanti potremo veramente risolvere questo problema.

La nostra tecnologia ha raggiunto un livello al quale possiamo comodamente provvedere al sostentamento di tutti senza il bisogno di manodopera pesante. Tutto ciò che è automatizzabile verrà reso automatico. Non ci servono i soldi per costruire macchine, possiamo semplicemente costruirle. I compiti che non possono essere automatizzati possono essere assegnati a rotazione tra la popolazione, che sarebbe più che felice di dedicare una piccola parte del proprio tempo per la comunità che la mantiene.

Per ogni cosa l'utilizzo diverrebbe libero, con coscienza dei limiti naturali e tecnici, e nel rispetto del bene comune collettivo. Questa comprensione verrebbe inizialmente raggiunta con l'educazione e, infine, attraverso il consenso.

Quando il popolo avrà compreso che una società priva di denaro può funzionare, diverremo naturalmente più positivi nelle nostre azioni, più cooperativi, compassionevoli e produttivi.

Applicare lo Statuto

Il primo passo per applicare lo Statuto è la promozione e la consapevolezza.

Questi principi potranno essere adottati solamente quando saranno stati visti, compresi e appoggiati da un numero sufficiente di persone. Quando abbastanza persone avranno visto e accettato lo Statuto come il logico passo successivo nell'evoluzione umana, il cambiamento avverrà automaticamente. I politici e le persone influenti non avranno scelta se non aderire alla volontà del popolo.

Una volta accaduto ciò, sarà necessario fare educazione circa i principi, la Natura e le comunità per dare a tutti una reale comprensione di noi stessi, della nostra comunità e del nostro ambiente.

L'educazione giocherà un ruolo chiave nell'instaurazione di una nuova società libera dal denaro.

L'educazione giocherà un ruolo chiave nell'instaurazione di una nuova società libera dal denaro.

Non ci vorrà molto perché le persone inizino a capire che il loro prossimo non è più un rivale; che tutto ciò che possiedono e usano ha un costo ambientale; che agire di comune accordo - e non individualmente - è infinitamente più produttivo e gratificante.

Potrebbe essere che lo Statuto all'inizio venga adottato da una singola nazione o da un insieme compatto di nazioni che abbondano di risorse naturali e sono autosufficienti (l'Australia e i mari del sud sono un buon esempio). Nel momento in cui le altre nazioni lo vedranno funzionare, seguirebbero poco dopo.

Forse nel frattempo, nelle nazioni pionieristiche, potrebbero essere applicate misure speciali per la condizione di 'libertà dal denaro' attraverso corpi come le Nazioni Unite, per mantenere e proteggere i confini di queste 'zone libere' finché non sarà più necessario.

Questo è solo un esempio di come lo Statuto potrebbe essere attuato. Potrebbe certamente accadere in una quantità di modi diversi ma la cosa importante è che una volta che il popolo lo vorrà, accadrà.

Chi ha scritto lo Statuto?

Attribuire questo documento a una singola persona o a un gruppo sarebbe inaccurato e altamente ingiusto nei confronti di molte persone. Come per ogni importante documento filosofico o politico, i contributori sono innumerevoli e mano a mano che le idee di ognuno cambiano e migliorano nel tempo.

Le esatte parole dello Statuto sono state scritte da Colin Turner, un autore di canzoni e produttore musicale di Dublino, Irlanda, ma molti dei concetti di fondo sono stati originalmente ispirati dal progetto 'Venus Project' di Jacque Fresco e dalla serie di film 'Zeitgeist' di Peter Joseph - visionari che, senza dubbio, attribuirebbero a loro volta la loro ispirazione a molte altre influenze storiche.

Quello che conta è che, logicamente, questo è il prossimo passo nel progresso dell'umanità e quello che meglio garantisce la nostra sopravvivenza e quella dei nostri compagni planetari. Tenendo presente tutto questo, lo statuto è, a tutti gli effetti, un documento che si scrive da sé.

Il prossimo futuro

Siamo a un punto molto interessante della nostra storia. Una grande era di cambiamenti ci sta per raggiungere ma le cose potrebbero andare peggio prima di migliorare, mentre molti lottano per mantenere il vecchio sistema. Firmare e appoggiare lo Statuto del Mondo Libero può fare in modo che questi cambiamenti avvengano prima, in modo più pacifico e senza inutili sofferenze.

L'idea dello Statuto è semplice. Il nostro attuale sistema è complicato e disfarcene può richiedere del tempo, ma questa è un'iniziativa paziente, progettata per progredire lentamente e con sicurezza in un'unica direzione - verso la vera libertà, l'abbondanza e la sostenibilità.

Ti preghiamo di considerare questa iniziativa più seriamente possibile. Grazie.

Some translation is missing or incomplete in this language. Can you help us? Complete this translation.


Lo Statuto Del Mondo Libero 2018. Sentiti libero di usare qualsiasi contenuto di questo sito.. Contattaci